Costruire una basetta sperimentale estesa portatile per circuiti elettronici

Alcuni utenti mi hanno chiesto via mail delucidazioni in merito alla basetta sperimentale di cui ho fatto riferimento nella Lezione 07. Per rispondere a tutti inserisco una serie di immagini che chiariscono come ho realizzato lo strumento.

Tutto nato dall’esigenza di avere qualcosa che mi consentisse agevolmente di trasportare circuiti da casa a scuola e viceversa, portando con me l’indispensabile per svolgere la lezione. Come sempre amo ricavare i miei dispositivi riutilizzando il pi possibile materiali che non uso pi o materiali destinati ad altri scopi… insomma un modo divertente per tenere in allenamento il proprio spirito da maker 🙂

Materiali utilizzati:

  • una breadboard da 830 punti;
  • una breadboard da 400 punti;
  • 7 distanziatori filettati maschio-femmina con vite da 3 mm presi da un vecchio computer non funzionante;
  • 4 gommini antiscivolo ricavati da un supporto per breadboard rotto;
  • masonite ricavata da una cornice in vetro rotta;
  • 2 scatolette per minuterie acquistate presso un brico center a meno di 1 ;
  • gomma isolante ricavato da un avanzo usato per realizzare il tappeto esterno per la mia tenda da campeggio;
  • colla.

Nell’immagine potete notare i gommini, incollati alla masonite utilizzati come elemento a cui avvitare idistanziatori filettati. La scheda Arduino stata poi fissata con altridistanziatori filettati.

Distanziatori filettati:

Gommini:

Nella parte inferiore sono stati fissati due portaoggetti a cui stato incollato uno strato di gomma che ha lo scopo di isolare elettricamente le basette, ma anche evitare lo scivolamento sul banco di lavoro: All’interno di ogni portaoggetti stato inseriti un’ulteriore strato di gomma al fine di proteggere la componentistica che pu esservi alloggiata: Un contenitore stato adibito al trasporto della scheda Arduino, per cui con una spugna protettiva usata per gli imballaggi ho ritagliato una sagoma in cui poter ospitare la scheda: Le dimensioni delle scatole portaoggetti sono di circa: 8 x 12 x 2,5 cm. La struttura originale delle scatole portaoggetti la seguente:

La gomma estremamente morbita:

breadboard da 830 punti

Alla breadboard avevo gi icollato la gomma isolante ed antiscivolo perch utilizzata per altri esperimenti, ovviamente se possedete una basetta nuova questa gi corredata di strato isolante o di guaina adesivo:

Basetta di masonite di dimensioni 180×130 mm.
Se ne avete necessit, presso qualsiasi brico center, potete acquistare un pezzo di masonite a poco pi di 1 :

La prossima versione dellabasetta sperimentale estesa portatile sar corredata da almeno 4 breadboard, su cui vi saranno pi boccole di connessione per il collegamento con circuiti esterni o strumenti, un alloggiamento per batteria che potr alimenta Arduino con un interruttore generale; inoltre il tutto trover alloggiamento all’interno di una valigetta trasparente in cui troveranno spazio i componenti di base per lo svolgimento degli esperimenti che si stanno realizzando.

Spero di potervi mostrare il tutto al pi presto.

Articoli simili:

Questa voce è stata pubblicata in elettronica e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.