Assegnare un IP statico al Raspberry Pi


Esistono diverse situazioni in cui è necessario assegnare un indirizzo IP fisso e non dinamico al nostro Raspberry Pi, vediamo come effettuare questa operazione.

In fase di installazione di Raspberry Pi OS l’assegnazione dell’IP avviene in modalità DHCP (Dynamic Host Configuration Protocol) ovvero l’assegnazione dell’IP avviene in modo dinamico in automatico ad ogni riavvio del computer pertanto potrà ad ogni riavvio del Raspberry Pi essere diverso.

Per far si che l’assegnamento dell’IP sia statico è indispensabile modificare il file di configurazione per il demone del client DHCP dhcpcd.conf.

Per la modifica del file dhcpcd.conf è necessario conoscere alcuni parametri di rete fondamentali:

  1. Tipo di connessione di rete, che potrà essere:
    • wlan0 se il Raspberry Pi è connesso al router in modalità wireless
    • eth0 se è connesso tramite cavo Ethernet.
  2. Indirizzo IP assegnato al Raspberry Pi in modalità DHCP. Consiglio di utilizzare questo IP perchè in questo modo siamo certi che un’altro dispositivo della nostra rete non abbia il medesimo IP.

Per sapere qual è l’indirizzo IP assegnato al Raspberry Pi, da terminale inserite il comando:

hostname -I

  1. Indirizzo IP del gateway, quello del vostro router. Si tratta dell’indirizzo privato alla vostra rete locale, non quello pubblico che il service provider ha assegnato al router. Comune avere come prima parte dell’indirizzo del gateway 192.168. ma può avere anche un’altra numerazione, per una rete locale abbiamo tre classi di indirizzamento privato:
    • Classe A: da 10.0.0.0 a 10.255.255.255 – maschera di sottorete 255.0.0.0
    • Classe B: da 172.16.0.0 a 172.31.255.255 – maschera di sottorete 255.255.0.0
    • Classe C: da 192.168.0.0 a 192.168.255.255 – maschera dì sottorete 255.255.255.0

    Da terminale per conoscere l’IP del router inserire il comando:

    ip r | grep default
    

  2. Indirizzo IP del DNS (Domain Name System) inserito nel router. Questo in genere corrisponde all’indirizzo privato del router, ma potrebbe essere anche un’altro solo per citarne alcuni:
    • Google: 8.8.8.8 o 8.8.4.40
    • Cloudfare: 1.1.1.1 o 1.0.0.1
    • OpenDNS: 208.67.222.222 o 208.67.220.220

    Per trovare l’indirizzo DNS che state utilizzando inserire a terminale il seguente comando:

    sudo nano /etc/resolv.conf
    

    Vedrete la riga: nameserver numero ip

    Procediamo ora con la modifica del file: dhcpcd.conf all’interno del Raspberry Pi. Per la modifica del file usate l’editor che preferite, potreste utilizzare: VI, nano, pico

    sudo nano /etc/dhcpcd.conf
    

    Si aprirà una file con una serie di linee commentate (carattere #), andate al fondo del file ed aggiungete le seguenti line sostituendo le linee:

    interface TIPO_RETE
    static ip_address= IP_STATICO
    static routers= IP_ROUTER
    static domain_name_servers= IP_DNS
    

    Sostituite le seguenti parole con i numeri corretti per la vostra rete:

    TIPO_RETE
    tipo di connessione di rete: eth0 (Ethernet) o wlan0 (wireless)

    IP_STATICO
    indirizzo IP statico che avete impostato per il Raspberry Pi

    IP_ROUTER
    l’indirizzo IP del gateway (quello del router).

    IP_DNS
    indirizzo IP del DNS, che corrisponde in genere a quello del router

    Di seguito un esempio di configurazione:

    interface wlan0
    static ip_address=192.168.1.50
    static routers=192.168.1.1
    static domain_name_servers=192.168.1.1
    

    Salvate il file: CTRL+X, successivamente S seguito da invio per confermare le modifiche ed uscire dal file.

    Per attivare le nuove impostazioni è indispensabile riavviare il Raspberry Pi, potete farlo da interfaccia grafica se disponibile oppure più semplicemente da linea di comando:

    sudo reboot
    

    Al riavvio verificate le impostazioni con il comando che avete utilizzato anche nei passi precedenti:

    hostname -I
    

    Buon lavoro 🙂

Questa voce è stata pubblicata in Raspberry Pi e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.