Archivi tag: docenti

Winter Camp 2019 – sviluppare competenze attraverso le nuove tecnologie

Creatività, espressione e innovazione per il Primo Ciclo – sviluppare competenze attraverso le nuove tecnologie.

Sabato 23 e 24 febbraio prossimi parteciperò come relatore alla terza edizione degli INcontri digitali presso l’Istituto Comprensivo Statale di Vestone (Brescia), corso invernale di formazione per insegnanti.

Il laboratorio che condurrò ha come titolo: “Divertiamoci a progettare il nostro apprendimento con il Coding e la robotica” e sarà dedicato a docenti della primaria e secondaria di primo grado.

questo l’abstract:

Insegnare a progettare il proprio apprendimento attraverso il Creative Computing utilizzando BBC micro:bit una picola scheda elettronica appositamente progettata per svolgere attività di Coding con studenti della scuola primaria e secondaria di primo grado.

BBC micro:bit può essere programmato in diverse modalità, ma quella principale fa uso di un ambiente di sviluppo on-line che permette di operare con un linguaggio di programmazione grafico, costituito da blocchi funzionali che possono essere tra essi collegati.

Le caratteristiche tecniche di micro:bit consentono di realizzare attività con forte interattività con il mondo reale: robot, strumenti musicali, strumenti di misura, giochi interattivi e molto altro, attività che verranno sperimentate durante il workshop.

L’evento include altri interessangtissimi laboratori condotti dai colleghi:

  • Roberto Sconocchini – Laboriatorio: C’ERA UNA VOLTA… – Per scuola dell’infanzia e primaria
  • Luca Raina – LABORATORIO: GAMIFICATION – Per scuola primaria e secondaria di 1° grado

Per maggiori informazioni:

Locandina di presentazione:

Cloud Teaching – Progettare e gestire l’apprendimento con le Google Apps

corso-googleapps

Nellambito delle attivit di formazione docenti 2016-2019 – Art 1, c. 124, L. 107/2015 D.M. 797/2016 per gli Istituti Scolastici dellAmbito Territoriale 3 della Citt di Torino, svolger il corso:

Cloud Teaching – Progettare e gestire lapprendimento con le Google Apps
che rientrano nellAmbito 4.3: Competenze digitali e nuovi ambienti di apprendimento

Il corso, a carattere laboratoriale, avr una durata di 15 ore e si svolger presso lIIS Copernico-Luxemburgnei seguenti giorni:30.05.17 – 05.06.17 – 05.09.17 – 07.09.17 – 11.09.17

  • Per iscriversi al corso compilare il form
  • Per le indicazioni per il raggiungimento della scuola seguire il link
  • Destinatari del corso: n 30 Docenti dellambito territoriale 3

In caso di termine di disponibilit dei posti si rende noto che a settembre 2017, se ci saranno i fondi, si verr inseriti in lista d’attesa e informati sui corsi di settembre.

Descrizione del corso

Le Google Apps consentono di realizzare modalit di lavoro e di apprendimento collaborative che favoriscono la creazione di contesti didattici dinamici ed altamente inclusivi a supporto della didattica in presenza. Il corso fornir le nozioni tecniche di base e le competenze per una operativit di base partendo da una panoramica delle applicazioni messo a disposizione da Google ed un loro impiego in ambito scolastico, si proceder alla scoperta di tutte le caratteristiche rivolte alla comunicazione, alla conservazione, alla produzione, alla collaborazione e alla condivisione.

Il corso avr una declinazione prettamente pratica al fine di permettere al corsista di toccare con mano le potenzialit offerte dalle Google Apps per una facile e veloce assimilazione dei concetti.

Con questi elementi il docente, imparer a strutturare attivit didattiche online che sfruttano la collaborazione tra allievi e tra allievi e insegnanti.

Per la partecipazione al corso non sono richieste competenze informatiche particolari e gli argomenti svolti sono adatti per qualsiasi docente curriculare e di sostegno di ogni ordine e grado; ove necessario il formatore fornir documentazione e risorse aggiuntive per approfondire le sperimentazioni svolte in aula.

Il corso si svolger con metodologia laboratoriale utilizzando la metodologia blended, con il supporto di una piattaforma e-learning e software open source gratuito utilizzabile on-line o installabile su qualsiasi computer.

Temi principali che verranno trattati

  1. Usare al meglio il motore di ricerca
  2. Introduzione alle App e al cloud di Google; creare un account.
  3. Accedere a Gmail, inviare e rispondere ai messaggi, organizzare gli stessi, ricercare e filtrare; utilizzare i task e gestire le attivit.
  4. Hangouts per comunicare, per chattare, per chiamare e fare videochiamate; condividere lo schermo, condividere link e file.
  5. Calendar per pianificare eventi, organizzare il tempo; aggiungere inviti e notifiche; creare e condividere calendari.
  6. Google Gruppi
  7. Drive per caricare e archiviare file; aprire, modificare, eliminare file; condividere.
  8. Keep per creare note ed elenchi; condividere e collaborare.
  9. Documenti: creare un documento, modificare e formattare, condividere e collaborare; gestire il file, modificare il documento e cambiarne visualizzazione, inserire elementi e modificare il formato del testo; utilizzare le tabelle e gli strumenti aggiuntivi.
  10. Presentazioni: creare e modificare una presentazione curandone laspetto, formattare gli elementi come testi ed oggetti, condividere e collaborare; gestire, modificare, inserire elementi grafici, lavorare sulle transazioni, sugli schemi, sui temi.
  11. Disegni: impostare e formattare un disegno; aggiungere elementi, modificare le forme; lavorare sulle immagini; disporre gli elementi.
  12. Fogli: introduzione ai fogli di calcolo, capire linterfaccia e operazioni di base; formule e funzioni; matrici; creare e lavorare sui grafici; formattazione condizionale; tabelle pivot.
  13. Moduli: creare e gestire un modulo; visualizzare e analizzare le risposte.
  14. Usare le Mappe, aggiungere luoghi, linee e forme; indicazioni stradali, misurare distanze.
  15. Sites per realizzare velocemente un sito; creare pagine, modificare il layout, organizzare la navigazione del sito.

Obiettivi

Lobiettivo del corso quello di presentare ed usare efficacemente la piattaforma Google Apps in ambito scolastico mediante unintensa azione laboratoriale fatta di esercitazioni in cui verranno affrontati problemi comuni alla maggior parte dei contesti scolastici. II corso si svilupper cercando di coprire gradualmente tutti gli aspetti organizzativi e didattici in cui si dimostra vantaggioso limpiego di strumenti cloud.

Progetto Arduino – La robotica tra i banchi di scuola

corso-arduino-moncalieri

Domani 15 dicembre alle ore 15,30, alla presenza del Sindaco di Moncalieri e dellAssessore allIstruzione, presso la scuola Silvio Pellico in via S. Martino 27 Moncalieri (To), si svolger la conferenza di presentazione del corso di cui sar relatore: Progetto ARDUINO – La ROBOTICA tra i banchi di scuola destinato agli insegnanti di scuola elementare e media del comune di Moncalieri.
Il progetto organizzato dallassociazione Suburbia e il Comune di Moncalieri, si prefigge di sviluppare nei ragazzi delle scuole medie ed elementari la consapevolezza delle loro potenzialit in campo elettronico e informatico con lobiettivo di facilitare lorientamento alle scuole superiori.

I professori trasferiranno agli allievi le competenze acquisite utilizzando lo starter kit che verr rilasciato alle scuole, sar prevista inoltre unattivit di making con Arduino tra le scuole che avr come obiettivo la realizzazione di un progetto a tema da presentare alla festa di halloween che si terr il 31 ottobre 2017 in borgata tagliaferro.

Le lezioni si svolgeranno nel mese di febbraio presso a scuola Silvio Pellico secondo il seguente calendario:

  • Mercoled 1 Febbraio dalle 14 alle 17
  • Mercoled 8 Febbraio dalle 14 alle 17
  • Venerd 10 Febbraio dalle 15 alle 18
  • Mercoled 22 Febbraio dalle 14 alle 17

Per le iscrizioni, destinate ai docenti del comune, contattare lassociazione Suburbiaalla mail suburbia.moncalieri@gmail.com

[ depliant di presentazione ]

Starter kit del docente hi tech – le slide del corso

Nel pomeriggio di oggi e di venerdì 18.04.15 sarò relatore per il corso per i docenti neo immessi in ruolo della provincia di Torino. Parlerò di tecnologie didattiche.

Tre ore di lezione così suddivise:

  • 1 ora in cui mi mettendomi nelle condizioni del docente che non ha nessuna competenza tecnologica ed ha necessità di incominciare a conoscere gli strumenti di base per rendere più efficace il proprio lavoro ed essere in grado da solo di costruire un proprio Personal Learning Network che sfrutterà a sua volta per apprendere anche le tecnologie.
  • 2 ore di pratica in laboratorio in cui si prenderà dimestichezza con la piattaforma di formazione on-line Edmodo da utilizzare come supporto alla formazione e alle sperimentazioni di progettazione didattica utilizzando gli applicativi illustrati nella prima ora.

Documentare con Read the Docs

readthedocs

Ho sempre pensato che una delle azioni più importanti dell’insegnante sia quella del documentare l’azione didattica. Mi è capitato spessissimo incontrare in questi anni colleghi bravissimi che avevano escogitato tecniche didattiche o realizzato appunti personali che potevano essere sostituiti ai libri di testo, perché questi erano diventati gli argomenti di reale necessità dell’allievo, appunti che nel tempo si arricchivano delle esperienze di altri. Il peggio arriva quando giunti alla pensione molti portano con se appunti ed esperienza ed ogni cosa cade nell’oblio… nessuna documentazione nessuna esperienza tramandata…

Ma come documentare in modo agevole, elegante, usabile, veloce?

Non so darvi la giusta soluzione, certo è che i primi due passi in ogni azione lavorativa, sono:

  1. progettare il modo di documentare;
  2. documentare;

fatto ciò gli anni di lavoro che verranno saranno più semplici.

Le soluzioni possono essere tantissime, da un semplice blog in WordPress come questo, ad un Wiki, oppure, anche se un po’ più complicato usando un sistema di revisioning che conserva anche lo storico di tutte le modifiche effettuate.

Un po’ per curiosità ed un po’ per necessità sto analizzando Read the Docs, un servizio gratuito che vi permette di creare e ospitare la vostra documentazione, in modo che l’azione del costruire e ricercare sia molto semplice.
Potete importare i vostri documenti utilizzando qualsiasi sistema di controllo di versione inclusi: Mercurial, Git, Subversion e Bazaar. Supporta i webhooks ed è inoltre possibile avere anche un controllo sulla versione.

Vedremo se questa sarà la soluzione, in ogni caso il messaggio ai miei studenti è: “sforzarsi il più possibile di rendere l’azione del documentare un azione costante, un’abitudine, una fase necessaria proprio lavoro“.