I miei corsi per La Tecnica della Scuola – Fare coding a scuola con BBC micro:bit

Durante i corsi in webinar che svolgo per Tecnica della Scuola, molte sono le richieste da parte dei docenti nel realizzare attività di formazione su specifici argomenti che riguardano le tecnologie didattiche, gran parte delle richieste riguardano il coding e l’uso di Arduino, Raspberry Pi e BBC micro:bit, l’obiettivi che i colleghi vogliono raggiungere è quello di realizzare progetti che interagiscono con il mondo reale. Tempo fa un collega mi disse: “Michele vorrei trovare un modo semplice per fare uscire dal computer lo storytelling e i giochi che realizzano i ragazzi con Scratch, in una maniera semplice, comprensibile a chi non è informatico o elettronico“.
Progettare un corso in webinar che riguarda oggetti fisici non è semplice, dirò sicuramente un’ovvietà, ma fare formazione on-line richiede modalità assolutamente diverse da una docenza in presenza soprattutto se il corso richiede l’uso di un apparato elettronico.
In questi mesi ho sperimentato parecchio con BBC micro:bit, durante attività di formazione con allievi e docenti e ritengo che la scheda sia ottima per semplicità di utilizzo, inoltre è presente una vastissima comunità di docenti molto attiva che condivide risorse e percorsi didattici.

Ho deciso quindi di incominciare questa nuova avventura didattica progettando un corso di formazione di 4 lezioni da 2 ore, userò sia il simulatore on-line e sia la scheda fisica mostrando in tempo reale il risultato delle sperimentazioni proposte.

Video di presentazione:

Presentazione del corso

BBC micro:bit è un prodotto specificatamente progettato per fare formazione nella scuola e questa caratteristica unita al bassissimo costo e alla semplicità di utilizzo ne sta decretando un’enorme successo. Moltissimi sono gli insegnanti e studenti che condividono gratuitamente risorse e percorsi didattici.

Gli allievi potranno programmare giochi, robot, strumenti musicali, oggetti indossabili o addirittura realizzare semplici strumenti di misura da utilizzare in sperimentazioni di fisica e chimica.
Il corso intende presentare e mostrare come realizzare attività di Coding e Making con BBC micro:bit (microbit.org), un piccolo computer (4×5 cm) distribuito gratuitamente nel 2016 dalla BBC a tutti gli studenti del Regno Unito e da poco più di un anno disponibile per l’acquisto in tutto il resto del mondo. Le dimensioni ridotte, la semplicità di utilizzo e la versatilità rendono micro:bit la piattaforma ideale per lo sviluppo di attività di Coding con forte interazioni con il mondo reale.

Destinatari

Docenti della 5ª classe della scuola primaria e docenti di scuola secondaria di primo e secondo grado.

Punti tematici

Durante il corso verranno fornite tutte le competenze necessarie per progettare e gestire un percorso di coding che fa uso di BBC micro:bit. L’attività di formazione è articolate in 7 unità:

Unità 1

  • Tour introduttivo sulle possibilità didattiche
  • Specifiche tecniche della scheda

Unità 2

  • Programmare la scheda con JavaScript Blocks Editor
  • Utilizzo dell’ambiente di sviluppo e del simulatore
  • Percorso di coding di base
  • Utilizzo della scheda in modalità wireless

Unità 3

  • Programmare micro:bit con Scratch

Unità 4

  • Esempi pratici per realizzare un percorso di robotica didattica

Unità 5

  • Realizzare sperimentazioni per la creazione di oggetti indossabili in grado di rilevare grandezze fisiche

Unità 6

  • Estendere le possibilità di micro:bit con schede aggiuntive.

Date degli incontri

  • Lunedì 11 dicembre 2017 – Ore 16.00/18.00
  • Martedì 12 dicembre 2017 – Ore 16.00/18.00
  • Mercoledì 20 dicembre 2017 – Ore 16.00/18.00
  • Giovedì 21 dicembre 2017 – Ore 16.00/18.00

Per maggiori informazioni sui contenuti e sull’iscrizione al corso seguire il

LINK

Grazie.

Articoli simili:

Questa voce è stata pubblicata in micro:bit e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a I miei corsi per La Tecnica della Scuola – Fare coding a scuola con BBC micro:bit

  1. Mariamaddalena Andreozzi scrive:

    Ottimo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *