Disegnare e simulare circuiti elettronici su iPad

Ormai ho integralmente sostituito per l’uso didattico il portatile con iPad.
Tra le applicazioni che mi mancavano per la mia attività di insegnante di laboratorio di elettronica era un buon programma per disegnare e simulare velocemente circuiti elettronici.
Trovato!
iCircuit è il programma giusto, funziona sia con iPad che con iPhone e iPod Touch. 7,99 € ben spesi.

iCircuit è in grado di realizzare simulazioni in tempo reale di circuiti analogici e digitali. Si utilizza come qualsiasi programma CAD, potete aggiungere elementi, connetterli insieme e variarne le proprietà.
Disponete di 30 elementi per la costruzione di circuiti elettronici, inoltre è integrata la funzione “Multimetro digitale” che vi consente di sapere in ogni parte del circuito i valori di corrente e tensione e se poi desiderate visualizzare segnali variabili nel tempo potete utilizzare anche un oscilloscopio virtuale!

Elementi con cui potete operare:

  • generatore di segnali, genereatori di tensione e corrente
  • resitori, capacità ed induttori
  • switches
  • diodi, bjt e mosfet
  • Altoparlanti, buzzers e led
  • ADC e DAC
  • Porte logiche: AND, OR, NAND, NOR, XOR
  • JK e Flip-flops di tipo D

Maggiori informazioni sul sito di riferimento.

Vi allego video demo e immagini:

iCircuit Introduction from Frank A. Krueger on Vimeo.

Articoli simili:

Questa voce è stata pubblicata in apple, elettronica e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Disegnare e simulare circuiti elettronici su iPad

  1. Cristian scrive:

    Fantastica,
    l’ho scaricata e la trovo bellissima, anche se i commenti non sono clementi, ma forse si pretende troppo.
    Bella facile e veloce .
    CIao

    • admin scrive:

      Si, la penso come te, si pretende molto. Io la trovo particolarmente utile per un primo approccio all’argomento che devo spiegare in classe, molto spesso uso l’app sul banco di lavoro prima della dimostrazione reale del circuito, mi permette di mettere in evidenza punti critici ed aspetti da approfondire nella pratica.

      Saluti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.