Kids Game Jam – World Challenge 2018

Si svolgerà dal 26 al 28 gennaio 2018 la Kids Game Jam un momento di grande creatività e sfida centrata sulla realizzazione di videogiochi alla quale possono partecipare gruppi di bambini e ragazzi dai 7 ai 16 anni. Tutti i team potranno mettere in mostra le proprie abilità per creare un videogioco che rispetti il tema che gli organizzatori avranno scelto. L’evento si svolgerà in due fasi, la prima fase in contemporanea a livello mondiale tra tutte le scuole partecipanti mentre la seconda presso una sede scelta dagli organizzatori. Per maggiori informazioni per le modalità di iscrizione e regolamento vi rimando al sito di riferimento.

Buon Coding a Tutti 🙂

Articoli simili:

Pubblicato in apple, programmazione | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Coding a scuola con BBC micro:bit – lezione 9

Incominciamo questa lezione fornendo la soluzione agli esercizi della lezione precedente.

Esercizio 1

Realizzare un programma che alla pressione del pulsante “A” fa apparire sul display un messaggio: “freddo!” se la temperatura è inferiore ai 15° C, mentre se maggiore di 15° C “caldo!”

Alla pressione del pulsante “A” viene cancellato lo schermo e memorizzato all’interno della variabile “temperatura” il valore rilevato della temperatura esterna, con “show number” viene visualizzato il valore che persiste sul display per 1000 millisecondi (1 secondo). L’istruzione “if temperatura < 15 then freddo! else caldo!” svolgerà la seguente operazione: SE temperatura < 15 ALLORA stampa la stringa “freddo!” ALTRIMENTI stampa la stringa “caldo!”

Esercizio 2

Realizzare un programma che misuri la temperatura e visualizzi un messaggio sul display non appena la temperatura supera un valore di soglia. Il messaggio potrebbe essere anche un disegno che lampeggia per un certo determinato tempo.

Lo svolgimento di questo esercizio è simile al precedente con la differenza che il controllo della temperatura viene effettuato con una istruzione “if condizione then istruzione” in cui non è presente l’alternativa else. Per evidenziare un messaggio di avvertimento, nel caso la temperatura superi i 20° C, viene utilizzata l’istruzione “for..do” che dato una variabile indice che varia da 0 a 4 ripete per 4 volte le istruzioni contenute all’interno del “do“, che nell’esempio è stato realizzato con la visualizzazione di due immagini che appaiono a distanza di mezzo secondo.

Proseguiamo con la lezione 9

Introduzione

Durante l’introduzione al corso avevo segnalato che il micro:bit è dotato di una bussola elettronica, vediamo quindi in questa lezione come rilevare i punti cardinali: Nord, Sud, Est ed Ovest facendo apparire rispettivamente le lettere: N, S, E, O in funzione di come verrà ruotata la scheda. Per far ciò utilizzeremo l’istruzione “IF condizione THEN istruzioni ELSE altre_istruzioni

Per rendere semplice la realizzazione del programma limiterò l’individuazione dei punti cardinali ad un intervallo di gradi, selezionerò settori di 90° in cui farò corrispondere:

  • da 0° a 45° individuerò il Nord
  • da 45° a 135° individuerò l’Est
  • da 135° a 225° individuerò il Sud
  • da 225° a 315° individuerò l’Ovest
  • da 315° a 360° individuerò ancora il Nord

Il controllo della posizione del micro:bit avverrà usando 4 istruzioni annidate “IF condizione THEN istruzione ELSE istruzione

La simulazione via software della bussola avviene ruotando il logo del micro:bit sulla scheda, così come evidenziato nell’immagine che segue:

Di cosa avete bisogno

  • n.1 BBC micro:bit
  • n.1 Micro USB
  • n.1 Computer o tablet
  • n.2 x Batterie AAA ed un contenitore per le batterie (opzionale perché la scheda potrà essere alimentata direttamente anche via USB)

Programmiamo

  1. Inseriremo la totalità delle istruzioni all’interno dell’istruzione “forever” in modo che si abbia un controllo continuo della posizione della bussola. 
Dal menù “Basic” trasciniamo l’istruzione “forever” nell’area di programmazione

Continua a leggere

Articoli simili:

Pubblicato in i miei allievi, micro:bit, programmazione | Contrassegnato , , , , , | 4 commenti

Coding a scuola con BBC micro:bit – lezione 8

Incominciamo questa lezione fornendo la soluzione all’esercizio della lezione precedente.

Specifiche dell’esercizio

Dovreste notare che al termine del conteggio, quando sul display compare “0” la pressione successiva del pulsante “B” visualizzerà sul display il valore “-1”, ciò capita perché l’ultimo valore assunto da “contatore” è proprio “-1”.

Come possiamo risolvere il problema?

E’ sufficiente reimpostare la variabile “contatore” a “0” non appena è concluso il controllo della fine del conteggio, così come indicato nell’immagine che segue:

Proseguiamo con la lezione 8

Introduzione

In questa lezione utilizzeremo il sensore di temperatura presente sulla nostra scheda per mostrarla sulla matrice di LED quando scuotiamo il micro:bit

Di cosa avete bisogno

  • n.1 BBC micro:bit
  • n.1 Micro USB
  • n.1 Computer o tablet
  • n.2 x Batterie AAA ed un contenitore per le batterie (opzionale perché la scheda potrà essere alimentata direttamente anche via USB)

Programmiamo

  1. Selezionate dal menù delle istruzioni “on shake” e trascinatela all’interno dell’area di programmazione

  1. Poiché l’obiettivo è quello di rilevare la temperatura ambiente una volta che scuotiamo il micro:bit, abbiamo bisogno di una variabile in cui memorizzare il valore della temperatura. Dalla sezione “Variables” fate click su “Make a Variable” per creare la variabile “temperatura

Il blocco “temperatura” all’interno del menù “Variables

Continua a leggere

Articoli simili:

Pubblicato in i miei allievi, micro:bit, programmazione | Contrassegnato , , , , , | 1 commento

ItLUG Robotics Team – Robotex 2017 Tallinn Estonia

Felice di segnalare le attività di ItLUG, Italian Lego User Grup di cui l’amico Valter Padovan è uno degli attivissimi membri del gruppo che ho avuto modo di conoscere tempo fa durante una delle tante manifestazioni Lego, con Valter condivido passioni robotiche, Lego e di making elettronico.

ItLUG parteciperà al Robotex 2017 a Tallin in Estonia.

Quest’anno sono riusciti a creare l’ “ItLUG Robotics Team – ITALY” e saranno l’unico team Italiano alla competizione, che ha raggiunto il record mondiale di robots iscritti (oltre 1500).

Il Team è composto da Valter, Mario, Massimiliano, Emanuela, Samuele, Luca e Michele e indosserà una fiammeggiante maglietta azzurra.

Lo scorso anno era stata organizzata la diretta video dell’evento ed è probabile che ciò avverrà anche quest’anno in modo che si possa seguire tutte le attività del Team.

Questo è il link al sito della manifestazione:

https://robotex.ee/en

La squadra sarà impegnata in 3 intense giornate di competizioni:

  • Venerdì 24 novembre: LEGO Sumo, LEGO Sumo 3Kg., LEGO Line Following e Makeblock MakeX Challenge.
  • Sabato 25 Novembre: Mini Sumo, Micro Sumo e Nano Sumo.
  • Domenica 26 Novembre: Line Following e City Passing.

Alcuni link di riferimento:

Buon divertimento da Valter & ItLUG Robotics Team – ITALY

… ed io seguirò l’evento 🙂

Articoli simili:

Pubblicato in news | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento

Coding a scuola con BBC micro:bit – lezione 7

Incominciamo questa lezione fornendo la soluzione all’esercizio della lezione precedente.

Specifiche dell’esercizio

Durante la scorsa lezione abbiamo imparato a generare numeri casuali ed utilizzare l’istruzione IF THEN. Per realizzare il gioco: carta, sasso, forbice sarà sufficiente generare allo scuotimento della scheda un numero compreso tra 0 e 2 (quindi tre valori: 0, 1, 2) e in funzione del numero generato visualizzare una figura che rappresenta uno dei tre oggetti. Il programma da realizzare è molto simile a quello del dado realizzato nelle lezioni precedenti.

Proseguiamo con la lezione 7

Introduzione

Questo progetto utilizza i pulsanti di input collocati sulla scheda, quelli nominati con “A” e “B“, per la realizzazione di un timer che conta all’indietro da 9 a 0. Il pulsante “A” deve essere utilizzato per impostare a 9 secondi il timer, il pulsante “B” per avviare il timer.

Di cosa avete bisogno

  • n.1 BBC micro:bit
  • n.1 Micro USB
  • n.1 Computer o tablet
  • n.2 x Batterie AAA ed un contenitore per le batterie (opzionale perché la scheda potrà essere alimentata direttamente anche via USB)

Programmiamo

  1. Come per la lezione precedente, andate sul sito BBC micro:bit e fate click su “Let’s Code”.
  2. Scegliere la modalità di programmazione JavaScript Blocks Editor
  3. All’interno del “Microsoft Block Editor” click su “New project”.
  4. Cancellate le istruzioni che compaio di default: “on start” e “forever”. Per cancellare un’istruzione potete trascinarla verso sinistra sulla sezione comandi, comparirà un cestino, oppure selezionatela e cancellatela con il tasto DEL.

  1. Fate click su “Variables” e selezionate l’istruzione “set item to…”, trascinatela nell’area di programmazione, selezionate l’elemento “item” per aprire il menù a discesa, selezionate “rename variable” per cambiare il nome in “contatore”, confermate con un OK.

  1. All’interno del campo numerico inserite il numero 9 al posto dello 0.

  1. Selezionate all’interno del menù comandi il gruppo di istruzioni “Basics” e trascinate il blocco “show number” all’interno della finestra di programmazione.

Continua a leggere

Articoli simili:

Pubblicato in corsi, i miei allievi, micro:bit, programmazione | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Coding a scuola con BBC micro:bit – lezione 6

Incominciamo questa lezione fornendo la soluzione all’esercizio della lezione precedente.

Le specifiche date per la realizzazione del programma erano le seguenti:

Realizzare un programma che alla pressione del pulsante “A” visualizza una risposta casuale tra N (con N che decidete voi) disponibili.
All’inizio del gioco e alla fine di ogni risposta, dopo 1 secondo, deve comparire un punto interrogativo che evidenzia lo stato: “poni una domanda”.

L’idea è quella di simulare quanto può essere fatto dal noto libro gioco di Carol Bolt: Piccolo libro delle risposte che ho usato tantissimo con i miei figli quando erano bambini.

 Per questioni di rapidità ho utilizzato solo 10 risposte, queste quelle che ho scelto:

Sì, Probabile, Certo, Bene, Forse, Chiedi ancora, Improbabile, No, Sii audace, Assolutamente.

Per far si che all’avvio del programma compaia subito un punto interrogativo, è stato inserito all’interno dell’istruzione “on start” l’istruzione “show string ?”, questa istruzione verrà eseguita subito all’accensione del micro:bit.

Non appena verrà premuto il pulsante “A” viene ripetuta la visualizzazione del punto interrogativo seguita da una cancellazione immediate dello schermo, queste due istruzioni hanno l’obiettivo di non visualizzare ad ogni generazione di risposta un punto interrogativo che scorre da sinistra verso destra prima della prima lettera.

All’interno della variabile “risposta” verrà memorizzato uno dei 10 valori (da 0 a 9) in questo modo solo una delle condizioni logiche presenti nelle 10 istruzioni “IF THEN” che seguono risulterà vera.

Partiamo con la Lezione 6

Introduzione

In questa lezione vedremo come utilizzare il micro:bit come un dado, scuotendo la scheda visualizzeremo una delle sei facce di un dado.
Lo scopo della lezione è quello di imparare ad utilizzare la funzione “if then” e la proprietà shake (scuotere) della nostra scheda.

Di cosa avete bisogno

  • n.1 BBC micro:bit
  • n.1 Micro USB
  • n.1 Computer o tablet
  • n.2 x Batterie AAA ed un contenitore per le batterie (opzionale perché la scheda potrà essere alimentata direttamente anche via USB)

Programmiamo

Come per le lezioni precedenti utilizzeremo la funzione “pick random 0 to 5” per generare un numero casuale che memorizzeremo in una variabile che chiameremo “numero” ad ogni generazione di numero casuale verifichiamo SE (IF) il numero generato è uguale ad un numero da 0 a 5 ALLORA (THEN) accendi il “numero” di LED mediante la funzione “show leds”. Continua a leggere

Articoli simili:

Pubblicato in corsi, i miei allievi, micro:bit | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Seminario formativo: a Scuola con i Robot

Il prossimo 27 novembre dalle ore 9.00 alle ore 13.00 presso l’Auditorium Quazza, Cinedumedia Palazzo Nuovo, via Sant’Ottavio 20 Torino, parteciperò come relatore al seminario formativo organizzato dall’Università di Torino dal titolo:

A SCUOLA CON I ROBOT.
SEMINARIO FORMATIVO SU
LINGUAGGIO COMPUTAZIONALE
E LINGUAGGIO VIDEO

Programma della giornata:

Saluti della vicedirettrice alla didattica del Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’Educazione – Barbara Bruschi

Coordina:
Alberto Parola, presidente Cinedumedia

Intervengono:
Renato Grimaldi, direttore del Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’Educazione

Silvia Palmieri, pedagogista

Lorenzo Denicolai, ricercatore Cinedumedia

Michele Maffucci, Maker e didattica della robotica, insegnante presso IIS Galilei Ferrari

Il seminario è organizzato nell’ambito del Protocollo d’Intesa tra Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’Educazione dell’Università di Torino, Direzione Didattica “Marconi” di Collegno (TO) e Comune di Collegno.

L’incontro è rivolto anche a studenti dei corsi di studio di Scienze dell’Educazione e di Scienze della Formazione Primaria.

Il mio intervento riguarderà Coding e didattica della robotica mostrando un percorso basato sull’apprendere dalle esperienze, attività da far svolgere agli allievi e sviluppata in 4 fasi:

  1. come si pensa e si progetta in gruppo
  2. come si progetta un robot didattico
  3. come si realizza un robot
  4. come si programma il robot

Durante l’esposizione porterò con me i “ferri del mestiere”: carta, penna, stampante 3D ed un po’ di elettronica (semplice semplice).

Vi aspetto. 🙂

[ depliant dell’evento ]

Articoli simili:

Pubblicato in news | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | 2 commenti

Bambini… siete pronti a navigare?

E’ da anni che conosco l’amica e collega Paola Limone, per me un riferimento didattico, da sempre impegnata nella diffusione consapevole delle tecnologie didattiche a scuola, maestra di scuola elementare, i suoi progetti e il suo impegno nel divulgare metodologie didattiche è noto tra i docenti italiani. Probabilmente se siete insegnanti sarete iscritti al gruppo Facebook “Insegnanti“, uno dei fondatori è proprio lei, sul gruppo potete essere supportati da migliaia di colleghi sia dal punto di vista didattico che legislativo/scolastico.

Tra i progetti più noti che ha sviluppato Paolo segnalo “Bambini siete pronti a navigare – un porto sicuro per la navigazione dei bambini su web” uno lavoro in continua evoluzione in cui vengono raccolte risorse, sicure valutati dall’insegnante e sperimentati con i bambini. Di recente questa importantissima risorsa ha una nuova casa, un dominio specifico:

www.sieteprontianavigare.it

Unico riferimento da memorizzare nei vostri browser.

L’importanza di questa risorsa è tale che i contenuti prodotti sul sito sono stati clonati ad opera di persone senza scrupolo su altro dominio che hanno aggiunto pubblicità ingannevole che rimanda ad altri siti, quindi unico riferimento il sito che vi ho segnalato sopra.
Il sito è in via di aggiornamento ma è completamente funzionante.

Durante i miei corsi per i docenti neoimmessi in ruolo, “Siete pronti a navigare” è tra le segnalazioni presenti nelle mie slide ed è apprezzato tra i colleghi di scuola elementare, consiglio e faccio usare il sito durante le esercitazioni laboratoriali svolte per i docenti.

Alcuni potrebbero pensare che questo post sia una semplice sponsorizzazione, non assolutamente così, quando si conoscono colleghi bravi che regalano gratuitamente parecchio del loro tempo per gli altri bisogna dirlo… no scusate bisogna urlarlo!

Grazie Paola per quello che fai.

Articoli simili:

Pubblicato in news | Contrassegnato , , , , , , | 2 commenti

I miei corsi per La Tecnica della Scuola – Fare coding a scuola con BBC micro:bit

Durante i corsi in webinar che svolgo per Tecnica della Scuola, molte sono le richieste da parte dei docenti nel realizzare attività di formazione su specifici argomenti che riguardano le tecnologie didattiche, gran parte delle richieste riguardano il coding e l’uso di Arduino, Raspberry Pi e BBC micro:bit, l’obiettivi che i colleghi vogliono raggiungere è quello di realizzare progetti che interagiscono con il mondo reale. Tempo fa un collega mi disse: “Michele vorrei trovare un modo semplice per fare uscire dal computer lo storytelling e i giochi che realizzano i ragazzi con Scratch, in una maniera semplice, comprensibile a chi non è informatico o elettronico“.
Progettare un corso in webinar che riguarda oggetti fisici non è semplice, dirò sicuramente un’ovvietà, ma fare formazione on-line richiede modalità assolutamente diverse da una docenza in presenza soprattutto se il corso richiede l’uso di un apparato elettronico.
In questi mesi ho sperimentato parecchio con BBC micro:bit, durante attività di formazione con allievi e docenti e ritengo che la scheda sia ottima per semplicità di utilizzo, inoltre è presente una vastissima comunità di docenti molto attiva che condivide risorse e percorsi didattici.

Ho deciso quindi di incominciare questa nuova avventura didattica progettando un corso di formazione di 4 lezioni da 2 ore, userò sia il simulatore on-line e sia la scheda fisica mostrando in tempo reale il risultato delle sperimentazioni proposte.

Video di presentazione:

Presentazione del corso

BBC micro:bit è un prodotto specificatamente progettato per fare formazione nella scuola e questa caratteristica unita al bassissimo costo e alla semplicità di utilizzo ne sta decretando un’enorme successo. Moltissimi sono gli insegnanti e studenti che condividono gratuitamente risorse e percorsi didattici.

Gli allievi potranno programmare giochi, robot, strumenti musicali, oggetti indossabili o addirittura realizzare semplici strumenti di misura da utilizzare in sperimentazioni di fisica e chimica.
Il corso intende presentare e mostrare come realizzare attività di Coding e Making con BBC micro:bit (microbit.org), un piccolo computer (4×5 cm) distribuito gratuitamente nel 2016 dalla BBC a tutti gli studenti del Regno Unito e da poco più di un anno disponibile per l’acquisto in tutto il resto del mondo. Le dimensioni ridotte, la semplicità di utilizzo e la versatilità rendono micro:bit la piattaforma ideale per lo sviluppo di attività di Coding con forte interazioni con il mondo reale.

Destinatari

Docenti della 5ª classe della scuola primaria e docenti di scuola secondaria di primo e secondo grado.

Punti tematici

Durante il corso verranno fornite tutte le competenze necessarie per progettare e gestire un percorso di coding che fa uso di BBC micro:bit. L’attività di formazione è articolate in 7 unità:

Unità 1

  • Tour introduttivo sulle possibilità didattiche
  • Specifiche tecniche della scheda

Unità 2

  • Programmare la scheda con JavaScript Blocks Editor
  • Utilizzo dell’ambiente di sviluppo e del simulatore
  • Percorso di coding di base
  • Utilizzo della scheda in modalità wireless

Unità 3

  • Programmare micro:bit con Scratch

Unità 4

  • Esempi pratici per realizzare un percorso di robotica didattica

Unità 5

  • Realizzare sperimentazioni per la creazione di oggetti indossabili in grado di rilevare grandezze fisiche

Unità 6

  • Estendere le possibilità di micro:bit con schede aggiuntive.

Date degli incontri

  • Lunedì 11 dicembre 2017 – Ore 16.00/18.00
  • Martedì 12 dicembre 2017 – Ore 16.00/18.00
  • Mercoledì 20 dicembre 2017 – Ore 16.00/18.00
  • Giovedì 21 dicembre 2017 – Ore 16.00/18.00

Per maggiori informazioni sui contenuti e sull’iscrizione al corso seguire il

LINK

Grazie.

Articoli simili:

Pubblicato in micro:bit | Contrassegnato , , , , , , , | 4 commenti