Corso di elettrotecnica ed elettronica: richiami di Matematica – regola del triangolo – Lezione 7

banner-corso-elettrotecnica-elettronica

Mi capita sovente, soprattutto con gli studenti del primo anno delle superiori di rilevare la difficoltà di ricavare la formula inversa da una data costituita da tre termini.

La regola del triangolo è un metodo pratico per ricavare la formula inversa da una formula matematica formata da tre termini. A titolo di esempio proviamo ad usare questa regola per trovare la resistenza elettrica R dalla nota legge di Ohm (che vedremo più avanti):

V = R*I

dove V rappresenta la tensione elettrica espressa in Volt ed I la corrente elettrica espressa in Ampere.

Da questa si ricava la formula inversa:

R=V/I

ma anche:

I=V/R

Per ricavare le formule inverse usando il metodo del triangolo si parte dalla formula:

V = R*I

Si pone al vertice il termine di sinistra, nel nostro caso V e al di sotto della linea di separazione i termini che sono moltiplicati tra loro, nel nostro caso R*I, il disegno del triangolo risulta il seguente:

triangolo

dove la linea orizzontale indica la linea di frazione.

Per ricavare la grandezza incognita, ad esempio la R è sufficiente coprirla con il dito e leggere ciò che è rimasto scoperto, cioè:

V/I

vi

Nel caso in cui l’incognita fosse la I allora si avrebbe:

I=V/R

 vr

 

Allo stesso modo nel caso in cui fosse da ricavare la V è sufficiente coprirla nel triangolo:

R*I

ri

Vedremo più avanti come utilizzare questa semplicissima regoletta con altre grandezze.

Articoli simili:

  • Non sono presenti articoli simili.
Questa voce è stata pubblicata in elettronica, matematica e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Corso di elettrotecnica ed elettronica: richiami di Matematica – regola del triangolo – Lezione 7

  1. Sergio scrive:

    Ciao Michele sono un appassionato di elettronica, seguo con molto interesse il tuo corso. Scusa se ti do del tu. Voglio farti i miei complimenti per questo corso veramente interessante. Grazieeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee

  2. Denden scrive:

    anche: “Viva la Repubblica Italiana” è un buon metodo per ricordare la legge i Ohm. Ottimo sito complimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *