I libri che salverei

Mi è stato chiesto simpaticamente: “Prof. Ma quali sono per lei i libri fondamentali, quelli a cui non rinuncerebbe mai, che salverebbe se in laboratorio scoppiasse un incendio?” 🙂

Ovviamente il discorso si riferisce ai libri di elettronica.

Eeee che cosaaaa farei?
Scapperei…
No no scusatemi… cercherei di eseguire alla lettera le istruzioni che sono al fondo del registro di classe… 🙂

I libri cercherei di salvarli tutti, però se dovessi proprio scegliere salverei 2 volumi quelli che conservo gelosamente, che apro raramente, ma che solo a guardarli mi tranquillizzano perché so per certo che in essi troverò sempre le risposte ai miei dubbi.

Il primo è il manuale di elettronica e telecomunicazioni di Giuseppe Biondo e Enrico Sacchi edito dell’Hoepli, il mio ha più di 25 anni, circa 1,5 kg di condensato di conoscenza raccolte in pagine fini come carta velina.

manuale

Il secondo è Micro elettronica di Javob Millman e Christos C. Halkias edito da Boringhieri, testo universitario, fondamentale, la “bibbia” dell’elettronica, su di esso si giura eterna fedeltà ai componenti elettronici.

millman-ita

E poiché a fianco dell’edizione italiana conservo anche quella originale in lingua inglese, metto in salvo anche questa: Integrated Electronics – Millman – Halkias edito dalla McGraw-Hill (international student edition).

millman-eng

E se poi le fiamme non sono così alte e non sono in pericolo di vita cercherei di salvare il mio primo libro di elettrotecnica: Elettrotecnica generale – Elettrostatica Elettromagnetismo Teoria dei circuiti di Mario Pezzi edito da Zanichelli.

pezzi

Ma spinto da coraggio mi lancerei ancora nel salvare almeno il primo volume di Elettrotecnica – Elettrotecnica generale di Olivieri e Ravelli edito da Edizioni Cedam.

olivieri-e-ravelli

Ormai tutto va a fuco, ho salvato 5 libri… corro e mi metto in salvo 🙂

Un caro saluto.

Nota per chi ha fatto la richiesta:
Ciao Marco B., va bene come risposta? 🙂
Se hai bisogno di altre indicazioni scrivimi.

Articoli simili:

Questa voce è stata pubblicata in elettronica e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a I libri che salverei

  1. Luca scrive:

    Il Microelettronica di Millman è una pietra miliare…speravo anche di vedere un più recente Sedra-Smith “circuiti per la microelettronica” ma effettivamente se c’è il Millman nn ci può essere quest’altro :D.
    Complimenti per i lavori sia Arduino che per queste nuove guide

  2. Andrea scrive:

    Ah che bello vedere, tra i libri da salvare, la Bibbia di Mario (Mario Pezzi). Io sono addirittura stato suo immeritevole allievo, all’Istituto Tecnico Industriale Aldini Valeriani di Bologna, in 3°b Elettronica Industriale. Uomo elegantissimo, pacato, chiaro. Nelle sue ore non volava mosca, per il naturale rispetto che ispirava. Un mito.

  3. vittorio proto scrive:

    I primi tre libri salvati non ho avuto modo di leggerli, ma gli ultimi due hanno rappresentato un punto di riferimento prima ,durante e dopo la laurea, anche con insegnante di materie elettriche. Li posseggo ancora tutti,anche per rispetto dei miei insegnanti all’ITIS, che Dio li abbia in gloria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *